Come funziona l’algoritmo di Youtube?

Come funziona l’algoritmo di YouTube?

Chi lo controlla?

Chi decide quali video verranno visti e quali no?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo prima comprendere un fatto fondamentale.

Ovvero che YouTube è un’azienda.

E in quanto tale ha degli interessi.

Quindi se vogliamo crescere su YouTube dobbiamo prima di tutto chiederci: cosa vuole YouTube?

Qual è l’obiettivo dell’azienda?

E la risposta è che vuole che le persone stiano sulla piattaforma il più a lungo possibile.

Più le persone restano su YouTube, più annunci pubblicitari gireranno e più l’azienda guadagnerà.

Semplice e lineare.

L’algoritmo di YouTube è ottimizzato proprio per questo: premiare i contenuti che tengono le persone al suo interno il più a lungo possibile.

Nessun trick strano. Nessuna formula incomprensibile.

In realtà non dovremmo nemmeno farci troppe domande sull’algoritmo.

L’unica cosa che dovremmo chiederci è: cosa vogliono guardare le persone?

È una domanda molto semplice ma la sua risposta contiene tutto quello che è necessario sapere per riuscire a crescere.

Dobbiamo solo creare contenuti su cui le persone vogliano cliccare e tenerli al loro interno il più a lungo possibile.

Quindi sono 2 le cose davvero importanti:

  • Capire cosa vuole vedere il tuo pubblico
  • Capire come farli cliccare sul tuo video

Il problema è proprio che la maggior parte dei creator non crea contenuti pensando a cosa vorrebbero vedere altre persone.

Crea video pensando a cosa vorrebbero vedere loro. → cambia

E non sempre le 2 cose coincidono.

Quali sono le domande a cui il tuo pubblico sta cercando una risposta?

Concentrati su di loro, non su di te.

Molti contenuti che pubblicherai andranno bene e molti altri andranno malissimo.

Non importa. Chiediti sempre: perché alcuni hanno funzionato?

Cosa posso imparare da questa cosa? La content creation non è altro che un processo di miglioramento continuo. Più impari a capire cosa vuole il tuo pubblico e più i tuoi risultati miglioreranno.

La seconda cosa fondamentale però è far sì che qualcuno clicchi effettivamente sul tuo video.

E qua giocano un ruolo fondamentale la tua copertina e il tuo titolo. Una cosa a cui le persone non pensano mai è che il loro video una volta uscito verrà messo in mezzo a una miriade di altri contenuti simili.

Perché uno dovrebbe scegliere il tuo?

Ecco un bell’esercizio da fare.Supponiamo che tu faccia video sul basket. Quello che dovresti sempre chiederti prima di pubblicare un contenuto è: qualcuno cliccherebbe sul mio video se lo vedesse in mezzo a questi?

Stessa cosa per i titoli.

Generano abbastanza curiosità? Portano le persone a desiderare di vedere cosa c’è dentro?

Questi fattori faranno una differenza immensa sui tuoi risultati. Qualche tempo fa è entrato all’interno della community di TubeMastery (il mio percorso formativo su YouTube) un ragazzo che ha il canale YouTube Green Italy.

I video andavano benino ma nessuno otteneva risultati davvero significativi e la crescita era molto lenta. Ecco qualche esempio:

Le persone cliccavano poco sui suoi video.

Così ha iniziato a dedicare molto più tempo alla creazione delle copertine e dei titoli.

Il risultato?

In pochissimo tempo il canale è esploso (letteralmente). Guarda qua:

E non solo di visualizzazioni. Anche di iscritti.

Ci vuole tempo per riuscire a far veramente bene queste cose.

Ma sono le uniche cose su cui è davvero importante concentrarsi.

Spero che ti aiuteranno nel tuo percorso almeno quanto hanno aiutato me.

A presto 🙂

Marcello

Leggi anche:

Iscriviti adesso

La newsletter è per me un canale più intimo e diretto con cui poter comunicare con voi.

Se vuoi riceverla anche tu inserisci la tua mail qui in basso e goditi il viaggio.

Leggi anche:

Iscriviti adesso

La newsletter è per me un canale più intimo e diretto con cui poter comunicare con voi.

Se vuoi riceverla anche tu inserisci la tua mail qui in basso e goditi il viaggio.

Marcello Ascani SRL P.Iva 15516841002 – Policy Privacy